Questo articolo è stato letto 49 volte

Un peculiare caso di licenziamento per assenza arbitraria di dipendente comunale all’attenzione della Cassazione

un-peculiare-caso-di-licenziamento-per-assenza-arbitraria-di-dipendente-comunale-all-attenzione-della-cassazione.jpeg

di R. Squeglia (www.ilpersonale.it 20/6/2014)

Un recentissimo arresto della sezione lavoro della S.C. di Cassazione (n. 12806 del 6 giugno 2014), riguardando una fattispecie concernente una dipendente comunale destinataria di provvedimento espulsivo in una peculiare ipotesi di assenza arbitraria dal servizio, consente di puntualizzare taluni aspetti particolari, e sotto certi aspetti innovativi, della configurazione della responsabilità disciplinare del pubblico dipendente nel caso di assenza arbitraria ed inottemperanza a disposizioni di servizio.
Nel caso venuto all’attenzione dei giudici di legittimità, è stato scrutinato il ricorso, proposto da una educatrice di prima infanzia di un comune, col quale si chiedeva la riforma di una pronuncia resa dalla Corte d’Appello di Ancona che aveva confermato quella resa dal Tribunale di Pesaro, di rigetto della domanda di annullamento del licenziamento senza preavviso.

Continua a leggere l’articolo

Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>