Questo articolo è stato letto 365 volte

Un gradito ritorno: il patteggiamento disciplinare

Approfondimento di R. Squeglia

22400358 - handshake in front of business people

Il CCNL per il comparto funzioni centrali, della cui sottoscrizione la presente Rivista ha dato tempestivamente notizia, sebbene non direttamente applicabile al comparto degli enti locali, riveste comunque un significativo rilievo quanto alla linea di indirizzo della contrattazione anche per il comparto che più da vicino interessa i lettori.

Nella corposa sezione dedicata al potere disciplinare, merita immediata attenzione la norma (nella sezione rubricata “norme disciplinari” è indicata come art. 12) che segna, al contempo, un ritorno al passato ma anche un significativo passo in avanti per quanto concerne l’efficacia dell’azione disciplinare in mano pubblica: la reintroduzione del cosiddetto patteggiamento disciplinare, ridenominato dal nuovo CCNL determinazione concordata della sanzione”.

Tale istituto, già regolato dal D. Lgs. n. 29/1993 e successivamente dal D. Lgs. n. 165/2001, era stato espunto dall’ordinamento, non essendo stata data esecuzione al novellato art. 55 comma 3 del D. Lgs. n. 165/2001 come modificato dal D. Lgs. n. 150/2009, che riservava la disciplina dell’istituto alla contrattazione collettiva, limitando l’autonomia degli agenti contrattuali in materia dettando specifici criteri di “delega”, cui avrebbe dovuto attenersi la disciplina contrattuale dell’istituto, così schematizzabili:

  1. facoltatività della procedura conciliativa;
  2. esclusione delle ipotesi punibili con sanzione espulsiva
  3. termine massimo di trenta giorni
  4. sospensione dei termini procedimentali nelle more dell’espletamento della procedura conciliativa
  5. inoppugnabilità della sanzione concordata tra le parti.

>> Continua a leggere l’articolo <<

 

Per maggiori approfondimenti in materia di POTERE DISCIPLINARE consulta il nostro SPECIALE

 


NOVITA’ EDITORIALE:
La riforma del pubblico impiego e della valutazione

La riforma del pubblico impiego e della valutazione

Arturo Bianco, Alessandro Boscati, Renato Ruffini , 2017, Maggioli Editore
Costituzione del fondo per la contrattazione decentrata del personale e dei dirigenti, anche alla luce dei tetti e dei tagli dettati dalla normativa; ripartizione delle risorse per la incentivazione del personale, applicazione della produttività e delle altre forme di incentivazione del...

40,00 € Acquista

su www.maggiolieditore.it

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>