Questo articolo è stato letto 298 volte

Tempo determinato nel pubblico impiego: si può trasformare in rapporto a tempo indeterminato?

laran-e-lanci-intervengono-sui-contratti-integrativi-decentrati-e-sulle-relazioni-sindacali.jpg

Il rapporto di lavoro a tempo determinato nel pubblico impiego in violazione di legge non è suscettibile di conversione in rapporto a tempo indeterminato, stante il divieto posto dall’art. 36 del d.lgs. n. 165 del 2001, il cui disposto non è stato modificato dal d.lgs. n. 368 del 2001, contenente la regolamentazione dell’intera disciplina del lavoro a tempo determinato. Di qui la conseguenza che, in caso di violazione di norme poste a tutela dei diritti del lavoratore, in capo a quest’ultimo, è preclusa la conversione del rapporto, sussistendo solo il diritto al risarcimento dei danni subiti.

Leggi la sentenza della Corte di Cassazione Civile Lavoro 6/10/2016, n. 20060

Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>