Questo articolo è stato letto 0 volte

Spending review: Cgil, ennesima manovra contro lavoro pubblico

spending-review-cgil-ennesima-manovra-contro-lavoro-pubblico.jpeg

“La spending review si sta trasformando nell’ennesima manovra contro il lavoro pubblico”. Così il segretario confederale della Cgil, responsabile Lavoro pubblico, Nicola Nicolosi, commenta l’ipotesi di un pacchetto pubblico impiego da inserire nel decreto legge sulla spending review.

Per il sindacalista, “dopo il blocco del rinnovo dei contratti nazionali e di secondo livello; la cancellazione del sistema di relazioni sindacali; i due interventi sul sistema pensionistico, prima contro le lavoratrici e poi contro tutti; dopo le continue richieste di licenziamento da parte di una autorevole componente del governo; ora si profilerebbe un’altra manovra direttamente contro le retribuzioni in essere e le future pensioni e, attraverso l’uso massiccio della speciale ‘cassa integrazione’, contro la conservazione del posto di lavoro”.

Un nuovo intervento quindi, osserva Nicolosi, “alla vigilia dell’entrata in vigore delle misure, confuse e contraddittorie, contenute nelle precedenti correzioni di bilancio e che riguardano il 70% dei comuni e delle province ripercuotendosi su circa 350mila lavoratori”.

Inoltre, fa notare il dirigente della Cgil, “come se non bastasse, tutto ciò avviene mentre il governo continua a non varare la legge delega sul protocollo firmato da governo, sindacati e enti locali lo scorso 3 maggio e i cui contenuti sarebbero però già violati dalle norme sulle quali il governo starebbe lavorando con la spending review. Tutto ciò è gravemente inaccettabile e determina – conclude Nicolosi – l’apertura di una altra fase di conflitto sindacale con l’esecutivo”.

(FONTE: www.rassegna.it)

Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>