Questo articolo è stato letto 25 volte

Riforma P.A.: novita’ responsabilita’ dirigenti

riforma-pa-novita-responsabilita-dirigenti.jpg

La commissione Affari Costituzionali del Senato ha dato il via libera al giro di vite, inserito nella delega P.A, sulle azioni disciplinari verso i dipendenti pubblici, che come sanzione hanno il licenziamento. Inoltre è stato approvata la costituzione di un polo unico della medicina fiscale: all’Inps saranno attribuite le competenze e le risorse ora impiegate dalla P.A. Oggi in commisione Affari Costituzionali al Senato dovrebbe essere messa ai voti la riforma, contenuta nella delega della P.A. 

Nuove regole concorsi, giro vite su graduatorie
In sostanza cambia le selezioni per gli ingressi: accentramento dei concorsi per tutte le amministrazioni pubbliche con revisione delle regole per il loro svolgimento, definizione dei tetti per gli idonei e riduzione di termini per la validità delle graduatorie.

Riduzione società partecipate
Non partiamo da un numero, ma ci sarà una drastica riduzione delle partecipate, andremo a vedere che cosa fanno, i bilanci, gli indicatori di risultato, in base a criteri di economicità ed efficienza“. Così il ministro della P.A, Marianna Madia, parlando del riordino delle partecipazioni societarie delle pubbliche amministrazioni.

Dirigente può dire di no al politico
Affermare che la responsabilità dell’attività gestionale ricade sui dirigenti è in linea con “una dirigenza autonoma e indipendente dalla politica: il dirigente ha libertà di dire ad un amministratore che non si presta ad attività gestionali se non le valuta legittime, può dire no a un indirizzo politico“. Così il ministro della Pubblica Amministrazione, Marianna Madia, commentando le novità sull’attribuzione delle responsabilità nella P.A.. 

Solo a carico dei dirigenti la responsabilità di gestione
Maggiore separazione tra indirizzo politico e gestione, con l’esclusiva attribuzione ai dirigenti pubblici della responsabilità amministrativo-contabile (in cui ricade il danno erariale) nell’ambito dell’attività gestionale della P.a. Lo stabilisce l’emendamento del relatore alla delega sulla P.a, passato in commissione al Senato.

 

La riforma della P.A.

-Turn-over -Mobilità -Nuove mansioni -Incarichi -Diritti di rogito -Incentivi di progettazione -Acquisizione di lavori, beni e servizi -Società partecipate

» Acquista Subito

Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>