Questo articolo è stato letto 371 volte

Riconoscimento dei diritti di rogito ai Segretari comunali di fascia A e B negli enti privi di dirigenti

Approfondimento di L. Boiero

segretario comunale - diritto di rogito

Al fine di comprendere che cosa sta succedendo sul tema in trattazione, giova ricordare che l’art.10 del DL n. 90/2014 aveva abrogato la normativa precedente riguardante i diritti di rogito (art. 30 secondo comma L. n. 734/1973; art. 41,  quarto comma,  L. n. 312/1980) stabilendo che il provento annuale dei diritti dovesse essere attribuito integralmente al Comune, salva l’ipotesi derogatoria introdotta in sede di conversione in legge con il comma 2 bis del medesimo articolo secondo la quale “negli enti locali privi di dipendenti con qualifica dirigenziale, e comunque  a tutti i segretari comunali che non hanno qualifica dirigenziale” una quota annuale del provento, poteva venire attribuita al Segretario rogante, a condizione che l’importo fosse contenuto nei limiti del quinto dello stipendio.
La Sezione Autonomie affrontava l’analisi della normativa de qua nel contesto di un quesito riguardante la corretta determinazione dell’entità degli emolumenti da corrispondersi nella ricorrenza dei presupposti previsti dal comma 2 bis, riferito al caso in cui l’ammontare del provento acquisito dall’Ente fosse pari o inferiore al massimo erogabile a norma della citata disposizione, scrutinando l’eventuale possibilità per l’Ente di intervenire in merito, nell’ambito della propria potestà regolamentare.

Continua a leggere l’articolo

 

Novità editoriale:

I contratti degli enti locali

I contratti degli enti locali

Maurizio Lucca, 2018, Maggioli Editore
Il testo intende svolgere un’analisi delle principali forme negoziali presenti nell’ordinamento degli Enti locali e guidare l’operatore pubblico, sia esso responsabile del procedimento o ufficiale rogante, nella redazione del singolo contratto, alla luce delle recenti novità normative,...

145,00 € Acquista

su www.maggiolieditore.it

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>