Questo articolo è stato letto 51 volte

Relazione annuale ANAC

anticorruzione

Il Presidente dell’Autorità Nazionale Anticorruzione, Raffaele Cantone, ha presentato la Relazione sull’attività svolta dall’Anac nel 2016, alla presenza del Presidente della Repubblica, Sergio Mattarella, presso la Camera dei Deputati.

Cantone, presentando la Relazione annuale dell’Anac, si è soffermato sul nuovo istituto del whistleblowing che sul piano numerico registra una crescita di segnalazioni: sono state 235 due anni fa, 252 l’anno scorso e già oltre 260 nei primi cinque mesi di quest’anno.

Sul piano della qualità, invece – ha ammesso Raffaele Cantone – permangono criticità che confermano la scarsa comprensione dell’istituto, al quale non è facile nemmeno dare un nome italiano, tanto che assieme al ministero dell’Istruzione abbiamo lanciato un concorso nazionale per trovarne uno, confidando nella fantasia degli studenti. La maggior parte delle segnalazioni riguarda infatti non comportamenti altrui illeciti ma problemi di carattere personale, relativi a concorsi o progressioni di carriera“.

L’istituto del whistleblowing, indispensabile in una prospettiva di coinvolgimento della parte migliore dell’amministrazione nella politica di prevenzione della corruzione, necessita di una normativa più coraggiosa, che garantisca davvero la riservatezza a chi segnala illeciti e soprattutto lo tuteli contro atti discriminatori“.

LEGGI L’ INTERVENTO del Presidente Cantone

LEGGI LA RELAZIONE ANNUALE ANAC

 

Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>