Questo articolo è stato letto 151 volte

Questione di legittimità sulla pubblicazione dei redditi dei dirigenti

Trasparenza dati

Con ordinanza n. 9828 del 19 settembre 2017, il TAR Lazio, ha sollevato la questione di legittimità costituzionale in merito all’obbligo di provvedere alla pubblicazione dei dati patrimoniali dei dirigenti di cui all’art. 14 comma 1, lett. c) ed f) del decreto legislativo 14 marzo 2013, n. 33 anche per i titolari di incarichi dirigenziali.

Il TAR Lazio ritiene che “è rilevante e non manifestamente infondata la questione di legittimità costituzionale dell’art. 14, comma 1 bis e comma 1 ter, d.lgs. 14 marzo 2013, n. 33, inseriti dall’art. 13, comma 1, lett. c), d.lgs. 25 maggio 2016, n. 97, nella parte in cui prevedono che le Pubbliche amministrazioni pubblichino i dati di cui all’art. 14, comma 1, lett. c) ed f) dello stesso decreto legislativo anche per i titolari di incarichi dirigenziali, per contrasto con gli artt. 117, comma 1, 3, 2 e 13 Cost.”. Il TAR ha ritenuto, in altri termini, la questione non manifestamente infondata secondo il seguente iter motivazionale.

Obblighi di pubblicazione dei redditi dei dirigenti di Stato ed Enti locali

Ha premesso che i principi di proporzionalità, pertinenza e non eccedenza costituiscono il canone complessivo che governa l’equilibrio del rapporto tra esigenza, privata, di protezione dei dati personali, ed esigenza, pubblica, di trasparenza.
Ha inoltre ritenuto, quanto alla equiparazione dei dirigenti pubblici con i titolari di incarichi politici, originari destinatari della prescrizione di cui all’art. 14, comma 1, d.lgs. n. 33/2013, che i rapporti e le responsabilità che correlano, da un lato, i titolari di incarichi politici, dall’altro, i dirigenti pubblici, allo Stato e, indi, ai cittadini, si collocano su piani non comunicanti, in un insieme che rende del tutto implausibile la loro riconduzione, agli esclusivi fini della trasparenza, nell’ambito di un identico regime.
La differenza di status tra le considerate categorie per genesi, struttura, funzioni esercitate e poteri statali di riferimento è talmente marcata da non richiedere, per la sua illustrazione, molte parole.

LEGGI L’ORDINANZA del TAR LAZIO

 

Consigliamo il CORSO di FORMAZIONE:

La redazione degli atti amministrativi tra accessibilità totale e tutela della privacy
Cagliari, 26 ottobre 2017

 


NOVITA’ EDITORIALE:
La redazione degli atti amministrativi del Comune

La redazione degli atti amministrativi del Comune

Tiziano Tessaro, 2017, Maggioli Editore
La digitalizzazione dell’azione amministrativa e la sfida del nuovo Cad, l’armonizzazione contabile e il nuovo Codice dei contratti pubblici, la disciplina innovativa della trasparenza e la nuova normativa in tema di sicurezza urbana: sono queste le riforme che hanno profondamente...

118,00 € Acquista

su www.maggiolieditore.it

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>