Questo articolo è stato letto 20 volte

Profili disciplinari della falsa attestazione della presenza del pubblico dipendente

profili-disciplinari-della-falsa-attestazione-della-presenza-del-pubblico-dipendente.gif

di R. Squeglia (www.ilpersonale.it 21/3/2014)

La riforma del sistema disciplinare introdotta col d.lgs. n. 150/2009 (c.d. Decreto Brunetta) recava, all’art. 67 comma 1, ultimo periodo, la perspicua definizione di quelli che erano gli obiettivi cui era volto l’intervento legislativo sull’ordinamento disciplinare delle pubbliche amministrazioni e cioè il“…fine di potenziare il livello di efficienza degli uffici pubblici e di contrastare i fenomeni di scarsa produttività ed assenteismo.”
Il primo, più immediato e diretto strumento per assicurare il perseguimento degli obiettivi posti dalla norma, è stato l’inasprimento delle ipotesi sanzionatorie connesse alla rilevazione delle presenze ed ai casi di infrazione alle disposizioni impartite dalle singole amministrazioni a tal fine.

Continua a leggere l’articolo

Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>