Questo articolo è stato letto 0 volte

Personale pubblico? tagli e risparmi per 7 miliardi

LA SPENDING review? «Iniziamo dal personale pubblico in esubero. Non è vero che non si possono mandare in mobilità i dipendenti pubblici. Il governo Berlusconi pose l’obbligo alla pubblica amministrazione di verificare gli esuberi. Ma nessuno lo fa. La Provincia di Bergamo spende il 19.8% delle spese correnti per il personale, Palermo, il 50%, Ragusa, il 56, Isernia il 47. Bergamo spende 24 milioni per il personale, Palermo 55 milioni. Un dipendente palermitano costa al contribuente 44,45 euro, un dipendente bergamasco 22,45 euro. La metà. La provincia di Palermo avrà 1250 dipendenti, noi 640. Siamo la metà, costiamo la metà, produciamo più in termini di servizi e siamo penalizzati nei tagli dello Stato. In Italia ci sono 630 mila dipendenti degli enti locali. Ci possono essere 250 mila esuberi se manteniamo per l’Italia la proporzione dipendenti/abitanti che c’è a Bergamo. Un costo medio di 35 mila euro all’anno per dipendente, e risparmieremmo 7 miliardi di euro. I dipendenti statali sono 5 milioni che costano 175 miliardi di euro e così i 300 mila dipendenti degli enti intermedi che valgono da soli 5 miliardi di euro. Applichiamo gli stessi criteri del rapporto costo/numero per cittadino e vedremo quanti soldi risparmierebbero i contribuenti».

Fonte: Il Giorno

Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>