Questo articolo è stato letto 0 volte

Parte il monitoraggio sui costi delle auto di servizio della PA

parte-il-monitoraggio-sui-costi-delle-auto-di-servizio-della-pa.jpeg

Il tema della riduzione delle auto di servizio della Pubblica Amministrazione e dei relativi costi costituisce un capitolo importante del piano di spending review varato dal Governo.

Per tale motivo, come sottolinea il Capodipartimento Cons. Antonio Naddeo nella lettera di invito a partecipare rivolta alle amministrazioni,  il Dipartimento della Funzione Pubblica ha avviato un monitoraggio sui costi delle auto di servizio della PA che ha come obiettivo principale quello di verificare le spese sostenute nel 2011 e le economie realizzate dalle amministrazioni nell’ultimo biennio, come previsto dal decreto legge 31 maggio 2010 n. 78.

Il censimento permanente delle auto di servizio previsto dal DPCM del 3 agosto 2011 è stato avviato il 6 dicembre 2011 e ha già fornito informazioni puntuali sulle auto di ciascun ente così come, a partire dal 1 gennaio 2012, sui nuovi acquisti e dismissioni.

Attraverso il monitoraggio sarà possibile integrare, in un unico sistema informativo, i dati censuari raccogliendo elementi di conoscenza su:

  • le spese sostenute nel 2011 e nel 2009 per la gestione delle autovetture e per il personale adibito alla guida o dedicato alla gestione e custodia del parco auto, verificando, in tal modo, gli scostamenti di spesa registrati e, in particolare,  l’efficacia delle misure di contenimento dei costi di cui all’art. 6 comma 14 del Decreto legge 78/2010, che ha introdotto l’obbligo, dal 2011, di non effettuare spese superiori all’80% della spesa sostenuta nel 2009 per l’acquisto, la manutenzione, il noleggio e l’esercizio delle autovetture;
  • le unità di personale adibito alla guida o impegnate nella gestione e nella custodia del parco auto;
  • la percorrenza annua complessiva in KM;
  • l’adozione di misure innovative intraprese dagli enti per l’ottimizzazione dell’utilizzo delle vetture, la trasparenza nei confronti dei cittadini e la riduzione dei costi.

L’indagine, la cui conclusione è prevista per il 15 giugno 2012, sarà realizzata, come per il censimento,  con la collaborazione di Formez PA che fornirà informazioni e assistenza per la compilazione del questionario, disponibile sul sito già operativo per la rilevazione censuaria (www.censimentoautopa.gov.it)  dove saranno rinvenibili anche tutti i materiali utili.

Il sistema  messo a punto è completamente informatizzato e la registrazione dei dati viene effettuata on line. Esso rende possibile alle amministrazioni di correggere eventualmente incoerenze rilevate dal sistema in modo automatico, visualizzando la propria scheda con i dati registrati per il censimento. Successivamente gli enti, cliccando sulla voce “Monitoraggio” del menu, possono compilare il questionario.

Contatti Help Desk Formez PA: tel. 06 82888731; email  censimentoautopa@formez.it

(FONTE: Funzione Pubblica)

Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>