Questo articolo è stato letto 1 volte

Parlamentari, previdenza da dipendenti Pa

I parlamentari vogliono diventare dipendenti pubblici. Almeno a fini previdenziali. I questori di Senato e Camera si sono incontrati ieri per discutere un pacchetto di misure per ridurre i costi della politica. Il primo riguarda la previdenza: dopo la decisione di passare al contributivo, ora vogliono aderire al trattamento dei dipendenti pubblici come magistrati e prefetti. Si è deciso poi di dare una sforbiciata alle spese sui viaggi dei parlamentari: saranno studiati sistemi più virtuosi nel sistema di prenotazioni e di convenzioni con le compagnie aeree che dovrebbero portare, nelle stime degli uffici, ad un risparmio di un milione di euro per la Camera e di 500 mila euro per il Senato. Infine, sui collaboratori: il rimborso per gli assistenti non sarà a somma fissa ma dietro rendicontazione. Prossimo appuntamento il 31 gennaio.

Fonte: Italia Oggi

Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>