Questo articolo è stato letto 64 volte

Parere ARAN – Diritto allo studio e ordine di priorita’

parere-aran-diritto-allo-studio-e-ordine-di-priorita.jpg

L’ARAN con il parere RAL_1821_Orientamenti Applicativi del 03/03/2016 risponde alla seguente domanda.

Nell’ambito della disciplina del diritto allo studio, relativamente al criterio di precedenza previsto dall’art.15, comma 4, lett.a), l’espressione “abbiano superato gli esami previsti dai programmi relativi agli anni precedenti” deve intendersi in senso stringente oppure, in alternativa l’ente può valutare i diversi casi e, con decisione motivata, può applicare l’ordine di priorità previsto dal CCNL anche se non tutti gli esami siano stati superati?              

Relativamente alla particolare problematica esposta, si ritiene opportuno precisare che tutti i criteri stabiliti dall’art.15, comma 4, del CCNL del 14.9.2000, per definire un ordine di precedenza tra più aspiranti alla fruizione dei permessi per diritto allo studio, in presenza di domande di numero superiore alla percentuale massima consentita, hanno carattere prescrittivo.

Conseguentemente, deve escludersi ogni modifica o integrazione sostanziale dei contenuti della disciplina contrattuale, né in senso ampliativo né, a maggior ragione, eventualmente in senso restrittivo.

Interventi modificativi in materia di permessi per motivi di studio non sono consentiti non solo sulla base di decisioni unilaterali del datore di lavoro pubblico ma neppure in sede di contrattazione integrativa.

 

Segnaliamo il corso:
FAD
I permessi nella Pubblica Amministrazione
Analisi della casistica più frequente
Corso audio video online a cura del Dottor Livio Boiero
Formazione A Distanza, attivo 90 gg dalla data di acquisto

 

La giustificazione 
delle assenze dopo il Jobs Act

Guida rapida con casi pratici per gli Enti locali
– Congedo ordinario
– Permessi retribuiti
– Permessi brevi
– Riposi compensativi
– Recupero straordinario e banca delle ore
– Malattia
– Congedo di maternità e di paternità
– Permessi e agevolazioni per l’assistenza ai portatori di handicap
– Aspettativa per motivi personali
– Diritto allo studio
– Permessi sindacali

Area dirigenti

II edizione aggiornata con:
– D.Lgs. 15 giugno 2015, n. 80

» Acquista Subito

Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>