Questo articolo è stato letto 62 volte

Otto nuove causali contributo a favore dei lavoratori “eletti”

tetto-agli-stipendi-dei-dirigenti-pubblici-non-si-puo-intervenire-sui-contratti-in-corso.gif

L’Agenzia delle Entrate rende noto che a partire dal 5 settembre, i versamenti all’Inps dei contributi a favore dei lavoratori dipendenti in aspettativa per cariche pubbliche elettive (articolo 38 della legge 488/1999) andranno effettuati tramite modello “F24 Versamenti con elementi identificativi”, indicando specifiche nuove causali contributo.

È il contenuto della risoluzione n. 70/E dell’8 agosto 2016, con la quale l’Agenzia delle Entrate, oltre a originare i nuovi codici, specifica le relative modalità di compilazione della delega di pagamento e ridenomina la causale contributo “CPEO”, istituita con la risoluzione 36/2016.

Queste le new entry:

  • “CPE1” (lavoratori dipendenti iscritti al Fondo pensioni lavoratori dipendenti – gestione assicurativa per il personale ENEL e delle aziende elettriche private)
  • “CPE2” (lavoratori dipendenti iscritti al Fpld – gestione assicurativa per il personale addetto ai pubblici servizi di trasporto)
  • “CPE3” (lavoratori dipendenti iscritti al Fpld – gestione assicurativa per il personale addetto ai pubblici servizi di telefonia)
  • “CPE4” (lavoratori dipendenti iscritti al Fondo di previdenza per il personale di volo dipendente delle aziende di navigazione aerea)
  • “CPE5” (lavoratori dipendenti iscritti al Fondo di previdenza per gli impiegati dipendenti dai concessionari del servizio di riscossione tributi e delle altre entrate dello Stato e degli Enti pubblici)
  • “CPE6” (lavoratori dipendenti iscritti all’ex gestione Ipost)
  • “CPE7” (lavoratori dipendenti iscritti all’ex gestione Enpals)
  • “CPE8” (lavoratori dipendenti iscritti al Fondo Ferrovie dello Stato).

Inoltre, la causale contributo “CPEO”, già in uso nel modello F24 “ordinario”, trasloca esclusivamente nell’“F24 Elide” e viene destinata ai “contributi a favore dei lavoratori dipendenti iscritti al Fpld – gestione ordinaria”.

         Per la corretta compilazione

Nel modello “F24 Versamenti con elementi identificativi” dovranno essere indicati, nella sezione “Contribuente”, i dati anagrafici e il codice fiscale di chi versa, mentre nella sezione “Erario ed altro” andranno riportati:

  • nel campo “tipo”, la lettera “I”
  • nel campo “elementi identificativi”, il codice fiscale della persona cui si riferisce il versamento
  • nel campo “codice”, la causale contributo
  • nel campo “anno di riferimento”, l’anno cui si riferisce il versamento.

 

Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>