Questo articolo è stato letto 6 volte

Organi competenti nel procedimento disciplinare pubblico

organi-competenti-nel-procedimento-disciplinare-pubblico.png

di R. Squeglia (www.ilpersonale.it 13/2/2015)

Uno degli aspetti maggiormente innovativi della riforma introdotta dal d.lgs. n. 150/2009 (c.d. Riforma Brunetta), concerne il riparto di competenza interna alla pubblica amministrazione nell’esercizio del potere disciplinare.
L’art. 55-bis del d.lgs. n. 165/2001 come introdotto dal citato d.lgs. n. 150/2009, oltre a spostare nettamente in favore del dirigente della struttura ove il dipendente incolpato risulta incardinato l’assetto di competenze, innalzando l’”asticella” delle sanzioni da esso irrogabili dalla censura (come stabilito nel previgente sistema) alla sospensione dal servizio e dalla retribuzione sino dieci giorni, ha previsto una ulteriore dirompente novità.

Continua a leggere l’articolo

Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>