Questo articolo è stato letto 20 volte

Nuovi voucher per 1.119 famiglie

Più di 1.100 famiglie e 1.907 imprese si sono registrate nei primi cinque giorni di operatività alla piattaforma telematica dell’Inps per l’attivazione delle prestazioni di lavoro occasionale. In particolare, si legge in un comunicato diffuso ieri dall’Istituto di previdenza, dal 10 al 14 luglio si sono registrati 1.119 datori di lavoro che utilizzeranno il Libretto Famiglia, la tipologia di contratto occasionale riservata alle famiglie e alle persone fisiche non nell’esercizio di attività di impresa; 1.907 datori di lavoro che impiegheranno prestatori di lavoro sulla base dello schema previsto dal Contratto di prestazione occasionale, la tipologia contrattuale prevista per le aziende, associazioni, fondazioni ed altri enti, basata su una retribuzione minima giornaliera di 36,00 euro per un massimo quattro ore di prestazione (nel settore agricolo la retribuzione minima varia in funzione delle fasce contrattuali); 897 lavoratori.

Sempre nel corso dei primi cinque giorni di operatività, il contact center Inps ha operato in modalità informativa, fornendo agli utenti le informazioni riguardo le caratteristiche della nuova disciplina contrattuale ed ai suoi profili applicativi, e in modalità dispositiva, effettuando, su richiesta dei datori di lavoro e dei lavoratori, gli adempimenti di registrazione sulla nuova procedura. In particolare, il contact center Inps ha fornito 2.297 servizi informativi e 354 servizi dispositivi. Una volta registrati, datori di lavoro e lavoratori possono avviare lo svolgimento delle prestazioni lavorative. Prima però si deve versare la provvista finanziaria necessaria per il pagamento del compenso al lavoratore e la regolarizzazione della sua posizione previdenziale, attraverso l’utilizzo del mod. F24 Elide.

Entro la fine del mese di luglio, sarà possibile versare la provvista per il pagamento dei compensi e dei contributi previdenziali anche attraverso il sistema di pagamento «PagoPa», basato su strumenti di pagamento elettronici (addebito in c/c, carte di credito/debito ecc.). Entro il mese sarà inoltre possibile rivolgersi anche agli intermediari previdenziali (consulenti del lavoro, commercialisti ecc.) per lo svolgimento degli adempimenti relativi al Libretto Famiglia e al Contratto di prestazione occasionale. Per la gestione del Libretto Famiglia sarà possibile rivolgersi anche ai Patronati.

Fonte: ItaliaOggi.it

Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>