Questo articolo è stato letto 1 volte

Manifesto dei capi del personale

Siamo alla vigilia di una ulteriore riforma del pubblico impiego. Oggi le regole della gestione del personale sono quasi saltate. Domande apparentemente semplici quali: Come calcolo il costo del personale? Posso assumere? Gli stipendi li decide la legge o un contratto di lavoro? Si fa carriera solo per concorso? Non sempre trovano risposte chiare.
In questo quadro si cala la nuova riforma del pubblico impiego.
Onde evitare il rischio dell’ennesima riforma pro tempore, come fare una riforma che getti realmente le basi per una nuova pubblica amministrazione italiana?
Naturalmente la risposta non la possediamo, tuttavia vogliamo dire, come addetti alle risorse umane, come la vorremmo e i rischi da evitare. Pubblichiamo, pertanto, il “Manifesto dei capi del personale”. Vi invitiamo a partecipare scrivendo i vostri commenti.

Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>