Questo articolo è stato letto 10 volte

Lombardia: Giunta taglia ticket a dipendenti

lombardia-giunta-taglia-ticket-a-dipendenti.gif

Ai dipendenti pubblici si riduce per legge l’importo del buono pasto. Con una perdita secca, per i lavoratori della Regione Lombardia, di mille euro netti all’anno. E intanto la Giunta Lombarda, attraverso una sua delibera, regolamenta “natura, oggetto e modalità di utilizzo delle spese funzionali”. E’ quanto si apprende da una nota della Fp Cgil Lombardia.

Cioè pasti e non solo. Tutto previsto nella DGR (n. X/1300 del 30.1.2014) , dall’acqua al caffè e fino al rinfresco “a supporto di momenti collegiali della Giunta, strettamente riconducibili all’attività istituzionale dell’ente” . Le spese funzionali vengono tutte ricomprese in apposito capitolo di bilancio con relativo stanziamento, da mostrare, con orgoglio, alla Corte dei Conti.

“Insomma se i lavori si prolungano, per i componenti della Giunta e per i sottosegretari i pasti li paga la Regione, o meglio li pagano i cittadini. Un vero esempio di trasparenza – dichiara Mavì Gardella, segretaria della Funzione Pubblica Cgil Lombardia –. Chissà se in Giunta mentre deliberavano si sono ricordati che anche i dipendenti hanno un’organizzazione del lavoro, anche nell’orario, collegata alle loro attività. Ma soprattutto: vista la pesantissima crisi economica in corso, e considerati gli stipendi dei consiglieri, un panino non potevano pagarselo da soli?”, conclude.

(FONTE: www.rassegna.it)

 

 

Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>