Questo articolo è stato letto 265 volte

Licenziamento per assenze non giustificate: irrilevante il mancato funzionamento del sistema di rilevazione

Approfondimento di V. Giannotti

timbratura_cartellino_lavoro

Spetta al dipendente pubblico la giustificazione delle assenze, mentre la reiterata mancata timbratura del cartellino a fronte di un cattivo funzionamento del sistema di rilevazione delle presenze non assume valido motivo di discolpa qualora non puntualmente rilevato, sono queste le conclusioni a cui sono pervenuti i giudici di Palazzo Cavour nel confermare la legittimità del licenziamento di un dipendente di un ente locale.

Il fatto

Sia il Tribunale di prime cure che la Corte di Appello confermavano la legittimità del licenziamento di un dipendente di un ente locale a fronte delle numerose assenze ingiustificate come evincibili dai tabulati allegati e depositati dal Comune. La Corte territoriale, in particolare, aveva ritenuto non rilevanti le giustificazioni prodotte dal dipendente di assentarsi dal lavoro per assistere i genitori malati, a causa del malfunzionamento della macchinetta marcatempo ed, infine, sulla mancata affissione del codice disciplinare.
Avverso la citata sentenza ricorre il dipendente in Cassazione, rilevando come il Comune non avesse adempiuto all’obbligo di provare la giusta causa e il giustificato motivo di licenziamento. In particolare veniva evidenziato come le inosservanze degli orari di lavoro e le assenze ingiustificate erano riconducibili al malfunzionamento del sistema di rilevamento delle presenze del Comune. A tal fine, il dipendente aveva attestato la propria presenza in ufficio firmando i fogli di presenza che non risultavano controfirmati solo per inadempimento del dirigente. Il malfunzionamento degli apparecchi, con la conseguente necessità di usare i fogli firma, risultava anche da diverse testimonianze.

Continua a leggere l’articolo

 

Ti consigliamo il volume:

giustificazione_assenze

La giustificazione delle assenze negli Enti locali

di  Livio Boiero

Questo volume unifica la stratificata disciplina delle assenze in un “testo unico” in cui tutte le tipologie di assenze sono ordinate e inquadrate grazie al preciso richiamo alla normativa e alla prassi di riferimento.

scopri

Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>