Questo articolo è stato letto 14 volte

Licenziamento di dipendente comunale sottoposto a procedimento penale e tempestività della contestazione

licenziamento-di-dipendente-comunale-sottoposto-a-procedimento-penale-e-tempestivita-della-contestazione.jpeg

di R. Squeglia (www.ilpersonale.it 29/11/2013)

La sezione lavoro della S.C. torna, con la sentenza n. 24577 del 31 ottobre 2013, ad occuparsi di uno dei temi più “caldi” in materia disciplinare: la vexata quaestio della perentorietà o meno dei termini per l’attivazione del procedimento disciplinare nell’ipotesi di connessione a procedimento penale.

In particolare, nel caso sottoposto all’esame dei giudici di legittimità, si controverte sulla tardività della contestazione di addebito elevata a carico di un dipendente comunale, licenziato senza preavviso all’esito di procedimento disciplinare connesso a procedimento penale, nel corso del quale il dipendente fu altresì fatto segno di provvedimento di sospensione cautelare necessaria a seguito di restrizione della libertà personale.

Continuo a leggere l’articolo

Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>