Questo articolo è stato letto 0 volte

Legge Stabilita': in arrivo norma salva-precari della P.A. e Supercommissario ai rifiuti del Lazio

legge-stabilita-in-arrivo-norma-salva-precari-della-p-a-e-supercommissario-ai-rifiuti-del-lazio.jpeg

Arrivano la proroga del blocco degli sfratti e le misure per i precari della pubblica amministrazione. Sono le misure contenute nell’emendamento al ddl Stabilita’ presentato dai relatori alla commissione Bilancio del Senato che verra’ esaminato oggi, quando e’ previsto il licenziamento del testo che dovrebbe approdare domani in aula a Palazzo Madama. In particolare, il provvedimento prevede che ai precari con almeno 3 anni di servizio nella P.A. possono essere riservati fino al 40% dei posti banditi nei concorsi e la possibilita’ di una proroga del contratto fino al 31 luglio 2013. Il testo contiene inoltre misure per allentare il patto di stabilita’ interno con lo stanziamento di 850 milioni, da dividere tra comuni e province: lo riferisce il relatore Paolo Tancredi (Pdl), secondo cui ”450 milioni vanno ai Comuni, 150 alle province e altri 250 sono destinati a ridurre i tagli gia’ effettuati”. Il provvedimento stabilisce inoltre che non ci sara’ nessuna elezione nel 2013 per le Province, in quanto prevede la nomina di un commissario straordinario per la provvisoria gestione dell’ente fino al 31 dicembre 2013 ”nei casi in cui in una data compresa tra il 5 novembre 2012 e il 31 dicembre 2013 si verifichino la scadenza naturale del mandato degli organi delle province, oppure la scadenza dell’incarico di Commissario straordinario delle province o nei casi di anticipata cessazione del mandato degli organi provinciali”. E’ invece gia’ stato approvato l’emendamento che recepisce il dl Salva-infrazioni Ue, che stabilisce che il risparmio degli interessi dovuto al calo dei tassi sui titoli pubblici, non affluira’ al Fondo per il calo delle tasse e soprattutto istituisce la figura del Supercommissario per i rifiuti nel Lazio: ”Il commissario – si legge nell’emendamento – e’ autorizzato alla realizzazione e alla gestione delle discariche per lo smaltimento dei rifiuti urbani nonche’ per gli impianti per il trattamento di rifiuto urbano indifferenziato e differenziato” e dara’ ”supporto alla Regione Lazio nelle iniziative necessarie al rientro della gestione ordinaria” e potra’ ”adottare i necessari provvedimenti di natura sostitutiva in danno dei dei soggetti inandempienti”.

(FONTE: Asca)

Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>