Questo articolo è stato letto 2 volte

Legge Stabilita': blocco contratti p.a. per tutto 2014

legge-stabilita-blocco-contratti-pa-per-tutto-2014.jpeg

Il blocco dei contratti nel pubblico impiego relativo al triennio 2010-2012 viene esteso fino al 31 dicembre 2014, e turn over al 40% nel 2015, al 60% nel 2016 e all’80% nel 2017.
Per i dipendenti pubblici arriva poi anche il taglio del 10% della spesa degli straordinari a decorrere dall’anno 2014.

Queste misure sono previste dall’ultima bozza della Legge di stabilita’, quando sancisce che all’articolo 9, comma 17, primo periodo, del decreto legge 31 maggio 2010, n. 78, convertito, con modificazioni, dalla legge 30 luglio 2010, n. 122, le parole “relative al triennio 2010-2012”, sono sostituite dalle seguenti “relative al periodo 2010-2014”. Inoltre la norma del congelamento dei contratti viene estesa anche al personale del Servizio Sanitario Nazionale.

Grazie alla Legge di stabilita’ il Governo prevede di avere risparmi significativi dal comparto della Pa: 300 milioni per il 2015 e 440 dal 2016, 10,1 milioni per il 2015, 93,3 nel 2016, 202,7 nel 2017 e 239 dal 2018. Si aggiungono limiti al trattamento economico complessivo per il personale della p.a. con risparmi che arrivano a 190 milioni; mentre dal vincolo di parametrazione delle risorse della contrattazione integrativa al personale effettivamente presente si otterranno risparmi di 215 milioni nel 2015, 220 nel 2016 e 225 dal 2017. Nella parte che interviene sulle razionalizzazioni di spesa si trovano anche “disposizioni per la trasparenza e la semplificazione delle procedure di concessione dei contributi statali alle istituzioni culturali”.

Alessio Sfienti

Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>