Questo articolo è stato letto 198 volte

Legge “spazzacorrotti”: che cosa è cambiato?

Legge “spazzacorrotti”: che cosa è cambiato?

La legge 9 gennaio 2019, n. 3 recante “Misure per il contrasto dei reati contro la PA, nonché in materia di prescrizione del reato e in materia di trasparenza dei partiti e movimenti politici”, si configura come un ulteriore passo nel percorso finalizzato alla repressione dei fenomeni corruttivi.

Il provvedimento interviene su diversi aspetti:
– sistema penale;
– ravvedimento;
– misure premiali;
– agente “sotto copertura”;
– trasparenza dei finanziamenti a partiti e movimenti politici;
– “elezioni trasparenti”.

Per approfondire l’importante tema segnaliamo lo svolgimento, mercoledì prossimo 20 marzo alle ore 11,30, del videocorso de ilPersonale Channel dedicato proprio all’importante tema. Il docente Maurizio Lucca illustrerà, attraverso un taglio prettamente operativo, le disposizioni più significative della legge n. 3/2019.

Gli obiettivi del videocorso sono sostanzialmente due:
– rafforzare i meccanismi sanzionatori, per impedire al soggetto colpevole di contrarre con la PA;
– aumentare la trasparenza della politica e delle forme di finanziamento, con oneri di pubblicità e di “affidabilità” per coloro che si prestano a ricoprire cariche pubbliche.

La videoconferenza è gratuita per gli ABBONATI a IlPersonale.it.
>> ISCRIVITI QUI.

>> Per i NON ABBONATI è possibile acquistare il videocorso qui.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>