Questo articolo è stato letto 778 volte

Le ultime indicazione sul trattamento economico accessorio

Approfondimento di C. Dell'Erba

salario accessorio

I regolamenti adottati dagli enti sulla incentivazione delle funzioni tecniche possono avere, per la maggioranza delle sezioni regionali di controllo della Corte dei Conti, decorrenza retroattiva. Il rimborso delle spese di viaggio spetta nelle segreterie convenzionate ai segretari a scavalco entro gli stessi limiti e con le stesse modalità previste per i titolari. Le disposizioni del DL n. 90/2014 che dettano limiti alla incentivazione degli avvocati dipendenti e dirigenti degli enti, nonché alla Avvocatura dello Stato, per i successi in caso di contenzioso sono legittime. Sono queste le più recenti indicazioni fornite dalle sezioni di controllo della Corte dei Conti e dalla Corte Costituzionale in materia di trattamento economico accessorio del personale.

Il rimborso delle spese di viaggio al segretario comunale a scavalco

Nelle segreterie convenzionate non vi sono differenze per il calcolo del rimborso delle spese di viaggio tra i segretari che sono titolari e quelli che sono a cd scavalco, cioè in sostituzione o in mancanza del segretario titolare. Sono queste le indicazioni di maggiore rilievo contenute nella deliberazione della sezione regionale di controllo della Corte dei Conti della Lombardia n. 294/2017.

Continua a leggere l’articolo

 

Consigliamo il CORSO di FORMAZIONE:

> Contrattazione collettiva, nazionale e decentrata, nuovo Fondo per la retribuzione accessoria e partecipazione sindacale dopo la riforma Madia
Cagliari 12 dicembre 2017

SCOPRI IL PROGRAMMA

Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>