Questo articolo è stato letto 2.130 volte

Le principali disposizioni della legge di bilancio 2018 sul personale degli enti locali

Approfondimento di C. Dell'Erba

bilancio

Pubblichiamo di seguito in un pratico schema le principali novità per il personale degli enti locali, introdotte dalla Legge n. 205/2017, c.d. Legge di Bilancio 2018.

COMMA SINTESI DISPOSIZIONE
Da 147 a 155 Non applicazione ai dipendenti pubblici che svolgono attività gravose dell’aumento della età pensionabile a seguito delle nuove aspettative di vita, con erogazione della indennità di fine servizio al momento in cui il dipendente lo avrebbe maturato sulla base delle precedenti disposizioni. Istituzione di una commissione di studio per la individuazione dei lavori gravosi e rischiosi
156/157 Estensione ai dipendenti pubblici delle incentivazioni per la sottoscrizione di forme di previdenza complementare dallo 1 gennaio 2018. Introduzione di forme di silenzio assenso per la iscrizione ai relativi fondi
158 Istituzione della commissione tecnica per la spesa pensionistica ed assistenziale
162-169 La indennità biennale di cui al comma 179 dell’articolo 1 della legge n. 232/2016 di 2 anni per i lavoratori dipendenti che compiono 63 anni è estesa a colori che assistono congiunti anziani e conviventi in assenza dei genitori o qualora gli stessi non siano in condizione di poterlo fare. Per questi soggetti è ridotta a 41 anni l’anzianità assicurativa, con riduzione dei contributi INAIL. Ampliamento delle cd APE sociale e RITA

>> Continua a leggere << 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>