Questo articolo è stato letto 5 volte

Le prime indicazioni dell’INPS sul decreto legge n. 185/2012

le-prime-indicazioni-dellinps-sul-decreto-legge-n-1852012.jpeg

di S. Oddo Casano (www.ilpersonale.it 15/11/2012)

Così come molte attese erano nate rispetto ai contenuti della sentenza della Corte Costituzionale (n. 223/2012) sul d.l. n.78/2010 a proposito del trattamento di fine servizio, altrettante attese si sono create rispetto alle conseguenze che l’entrata in vigore del decreto legge del titolo avrebbe comportato, recependo e dando attuazione a quanto deciso dall’Alta Corte.

In particolare, per quanto riguarda il trattamento di fine servizio, la Corte costituzionale  ha dichiarato l’illegittimità costituzionale di una parte del suddetto decreto: quando, cioè,  non è  stata esclusa l’applicazione della rivalsa da parte del datore di lavoro sulla quota versata dal lavoratore, corrispondente al 2,5% della base contributiva, così come prevista dall’art. 37, comma 1 del d.P.R. del 29 dicembre 1973, n. 1032; (norme sull’indennità di buonuscita a favore dei dipendenti civili e militari dello Stato).

Continua a leggere l’articolo

Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>