Questo articolo è stato letto 66 volte

L’A.N.AC. chiede modifiche al decreto ‘Madia’ in materia di trasparenza e anticorruzione

lanac-chiede-modifiche-al-decreto-madia-in-materia-di-trasparenza-e-anticorruzione.jpg

L’Autorità Nazionale Anticorruzione rende noto di aver inviato in data 3 marzo scorso ai Presidenti di Camera e Senato, al Ministro per la semplificazione e la pubblica amministrazione e al Presidente della Conferenza unificata Stato Regioni ed autonomie locali, l’Atto di segnalazione n. 1 del 2016, approvato dal Consiglio dell’Autorità il 2 marzo, contenente l’esame del così detto decreto ‘Madia’, il d.lgs di attuazione dell’art. 7 della legge n. 124 del 2015 in materia di trasparenza e anticorruzione, e le prospettate modifiche al testo.

La giustificazione 
delle assenze dopo il Jobs Act Riforma Madia e pubblico impiego

– Dirigenza pubblica
Inquadramento › Accesso › Formazione › Mobilità
Incarichi › Responsabilità › Retribuzione
– Conciliazione tempi di vita e lavoro
Telelavoro › Co-working › Smart-working
– Riordino disciplina del lavoro
Concorsi › Competenze Aran › Visite mediche
Integrazione disabili › Lavoro flessibile
Ricambio generazionale › Sistemi di valutazione

 

» Acquista Subito

Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>