Questo articolo è stato letto 10 volte

La riduzione dei compensi alle avvocature comunali. Problematiche operative

la-riduzione-dei-compensi-alle-avvocature-comunali-problematiche-operative.jpeg

di V. Giannotti (www.ilpersonale.it 29/7/2014)

L’Art. 9 del d.l. n. 90/2012, in fase di conversione in legge, rubricato “Riforma degli onorari dell’Avvocatura generale dello Stato e  delle avvocature degli enti pubblici” dispone quanto segue:
comma1 – … Nelle ipotesi di sentenza favorevole con recupero delle spese legali a carico delle controparti, il dieci per cento delle somme recuperate é ripartito tra gli avvocati dello Stato o tra gli avvocati dipendenti dalle altre amministrazioni, in base alle norme del regolamento delle stesse. Il presente comma non si applica agli avvocati inquadrati con qualifica non dirigenziale negli enti pubblici e negli enti territoriali;
comma 2 – In tutti i casi di pronunciata compensazione integrale delle spese, ivi compresi quelli di transazione  dopo sentenza favorevole alle amministrazioni pubbliche di cui all’art. 1, comma 2, del d.lgs. 30 marzo 2001, n. 165 e successive modificazioni, ai dipendenti, ivi incluso il personale dell’Avvocatura dello  Stato, non sono corrisposti compensi professionali;
comma 3 – I commi 1, terzo periodo, e 2 si  applicano alle sentenze depositate successivamente alla data di entrata in vigore del presente decreto.

Continua a leggere l’articolo

Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>