Questo articolo è stato letto 0 volte

La previdenza complementare in giro per l’Europa (terza parte)

la-previdenza-complementare-in-giro-per-leuropa-terza-parte.jpeg

di  S. Oddo Casano (www.ilpersonale.it 9/11/2011)

In Olanda

Il primo pilastro previdenziale

Il primo pilastro previdenziale, anche qui, si basa su un trattamento minimo di base (flat-rate pension), fondamentale e universale, obbligatorio per chi vive o lavora nei Paesi Bassi (AOW). Non ci sono distinzioni tra uomini e donne, funzionari dirigenti e impiegati, lavoratori autonomi e casalinghe.

Il diritto alla pensione di vecchiaia viene maturato al compimento dei 65 anni di età; nei fatti però, con una percentuale leggermente superiore a quella media presente nell’Unione Europea, l’età di pensionamento è di 63,7 anni per gli uomini e di 62,8 per le donne.

Continua a leggere l’articolo

Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>