Questo articolo è stato letto 3 volte

La perdita delle capacità assunzionali da parte dei comuni. L’intervento parziale dell’Anci e la corretta soluzione ai problemi

la-perdita-delle-capacita-assunzionali-da-parte-dei-comuni-lintervento-parziale-dellanci-e-la-corretta-soluzione-ai-problemi.jpeg

di V. Giannotti (www.ilpersonale.it 21/1/2014)

All’indomani della deliberazione n. 27/2013 della Corte dei Conti sezioni delle Autonomie, sulla perdita delle capacità assunzionali da parte dei comuni, è intervenuto sull’argomento l’ANCI. In una nota del 14 gennaio 2014, l’associazione di comuni si è detta fortemente preoccupata dell’indirizzo della sezione della nomofilachia, evidenziando le criticità del citato orientamento. Tuttavia, l’ANCI non sembra cogliere esattamente nel segno in alcune delle sue parti di argomentazioni, specie se si entra in profondità alla posizione assunta dalla sezione delle autonomie. È, pertanto, necessario ripercorre il parere e rivisitare alcune delle conclusioni dell’Anci, al fine di fornire l’esatto quadro conoscitivo e le possibili soluzioni che è possibile adottare da parte dei comuni.

Continua a leggere l’articolo

Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>