Questo articolo è stato letto 231 volte

La durata minima degli incarichi dirigenziali ex art.110 comma 1 TUEL. Divergenza di posizione tra Corte di Cassazione e Corte dei Conti

la-durata-minima-degli-incarichi-dirigenziali-ex-art110-comma-1-tuel-divergenza-di-posizione-tra-corte-di-cassazione-e-corte-dei-conti.gif

di V. Giannotti (www.ilpersonale.it 29/1/2014)

Il problema concernente la durata minima degli incarichi dirigenziali conferiti dall’amministrazione, anche a personale assunto ai sensi dell’art. 110, comma 1, TUEL, è stato oggetto di dibattito a seguito della novella introdotta dapprima dall’art. 14 sexies della Legge n.168/2005 e poi dal d.lgs. 27 ottobre 2009, n. 150, secondo la quale la durata degli incarichi “non può essere inferiore a tre anni né eccedere il termine di cinque anni”, e l’ambito di applicazione della norma è stato esteso dalle amministrazioni statali (ma limitatamente ai commi 6 e 6-bis) anche alle amministrazioni di cui all’art. 1, comma 2 (e quindi anche agli enti locali).  Sull’argomento ci si era soffermati in un precedente articolo (vedi bilancioecontabilita.it 2 agosto 2013) a seguito dell’intervento della Corte dei Conti sezione regionale di controllo per la Puglia nella deliberazione n. 125 depositata in data 5 luglio 2013 …

Continua a leggere l’articolo

Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>