Questo articolo è stato letto 48 volte

L’indennita’ disabili non fa reddito ai fini Isee

l-indennita-disabili-non-fa-reddito-ai-fini-isee.jpg

Le indennità di accompagnamento per i soggetti disabili non possono essere considerate reddito ai fini del calcolo Isee. A confermarlo sono le tre sentenze depositate il 29 febbraio 2016 dal Consiglio di Stato e che convalidano le tre pronunce del Tar Lazio.

Per i giudici “le indennità di accompagnamento e tutte le forme risarcitorie servono non a remunerare alcunché, né certo  all’accumulo del patrimonio personale, bensì a compensare un’oggettiva ed ontologica situazione d’inabilità che provoca in sé e per sé disagi e diminuzione di capacità reddituale”. Neanche le franchigie previste dall’Isee per bilanciare le indennità compensano in modo soddisfacente, secondo il Consiglio di Stato, perché “i beneficiari ed i presupposti delle franchigie stesse sono diversi dai destinatari e dai presupposti delle indennità”.

Per il ministro del Lavoro Giuliano Poletti “non sono previsti risarcimenti. La sentenza ci chiede di modificare il regolamento, cosa che faremo. C’era una legge, l’abbiamo applicata e abbiamo fatto una cosa giusta visto che l’Isee adesso è molto più efficace. Prendiamo atto della sentenza del Consiglio di Stato e ci attiveremo per fare quello che ci chiede”. In base al monitoraggio pubblicato dal ministero del Lavoro, nei primi nove mesi di applicazione delle nuove regole, in vigore da gennaio 2015, la percentuale di famiglie con disabili che ha un Isee pari a zero è passata dal 7,7 al 17,4% del totale.

Applicare la legge 104/1992 Applicare la legge 104/1992

Lavoro, previdenza e agevolazioni fiscali del disabile

-Disabilità e lavoro -Assistenza continuativa ed esclusiva -Congedi -Referente unico – Collocamento -Guida e patenti speciali -Esenzioni bollo auto e IPT -DSU e nuovo Isee -Mobilità e trasporti -Eredità e tutela patrimoniale del disabile -Pensione di reversibilità -Tutore di condominio -Tasse scolastiche e universitarie -Insegnante di sostegno -Home care premium -Concorsi pubblici -Dichiarazione dei redditi -Formule e modelli

Aggiornato con le novità introdotte:
– dal Jobs Act in materia di trasformazione del contratto di lavoro 
in part-time e di congedo parentale
– dal le semplificazioni della Legge n. 114/2014

 

 

» Acquista Subito

Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>