Questo articolo è stato letto 63 volte

L’erogazione dei compensi professionali ai dipendenti delle Avvocature erariali. Nota a parere Corte dei conti – Abruzzo n. 187 del 17 luglio 2015

l-erogazione-dei-compensi-professionali-ai-dipendenti-delle-avvocature-erariali-nota-a-parere-corte-dei-conti-abruzzo-n-187-del-17-luglio-2015.jpeg

di A. Trentini (www.ilpersonale.it 3/8/2015)

Il parere che si annota, reso dalla Sezione Regionale di Controllo della Corte dei Conti abruzzese con Parere n. 187 del 17 luglio 2015, è rilevante sia per la disamina affrontata in tema di debenza soggettiva dei compensi professionali conseguenti ad una prestazione (appunto, professionale) richiesta all’avvocato dipendente e conclusa vittoriosamente, che per la fissazione del contenuto definitorio di trattamento economico complessivo.

Il fatto
In conseguenza dell’approvazione da parte del Parlamento del testo dell’art. 9 del d.l. n. 90/2014 (Riforma degli onorari dell’Avvocatura generale dello Stato e delle avvocature degli enti pubblici), come riformato in sede di conversione  dalla L. n. 114/2014, le pubbliche amministrazioni sono state onerate dell’adeguamento deii propri regolamenti, al fine della corresponsione dei compensi professionali.
L’Unione Nazionale Avvocati Enti Pubblici, insieme ad altre Associazioni, ha contribuito in sede parlamentare alle modifiche intervenute sulla norma, al fine di renderla oggettivamente applicabile agli avvocati erariali diversi dallo Stato, questi ultimi destinatari prima facie della norma.

Clicca qui per visualizzare l’articolo

Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>