Questo articolo è stato letto 201 volte

Inconferibilità e incompatibilità di incarichi. Atto di segnalazione dell’ANAC

incarichi

Con comunicato del 31/01/2017 l’Autorità Nazionale Anticorruzione rende noto che il 18 gennaio scorso il Consiglio dell’Autorità ha approvato un Atto di segnalazione con cui chiede un intervento correttivo da parte del legislatore volto ad adeguare la definizione di amministrazione di ente di diritto privato in controllo pubblico, di cui all’art. 1, comma 2, lett. e), del d.lgs. 39/2013.

L’Atto di segnalazione n. 1 del 18 gennaio 2017  ‘Ulteriori proposte di modifica del d.lgs. 8 aprile 2013, n. 39 «Disposizioni in materia di inconferibilità e incompatibilità di incarichi presso le pubbliche amministrazioni e presso gli enti privati in controllo pubblico, a norma dell’art. 1 commi 49 e 50, della legge 6 novembre 2012, n. 190”, è già stato trasmesso a Governo e Parlamento.

L’Autorità  Nazionale Anticorruzione, tenuto conto che la legge 6 novembre 2012, n. 190, all’art. 1, comma 2, lett. g), prevede, tra  l’altro, il compito di riferire al Parlamento sull’efficacia delle disposizioni  vigenti in materia e che l’art. 16 del d.lgs. 8 aprile 2013, n. 39 recante «Disposizioni  in materia di inconferibilità e incompatibilità di incarichi presso le  pubbliche amministrazioni e presso gli enti privati in controllo pubblico, a  norma dell’articolo 1, commi 49 e 50, della legge 6 novembre 2012, n. 190» individua  l’ANAC quale soggetto preposto alla vigilanza sulla corretta applicazione della  disciplina, intende formulare delle osservazioni in merito ad alcune disposizioni  contenute nel d.lgs. 39/2013, ritenendo che il testo attualmente vigente  necessiti di urgenti modifiche.

Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>