Questo articolo è stato letto 0 volte

In 10 anni la p.a. ha perso 158 mila dipendenti

In Italia il numero dei dipendenti pubblici è calato dal 2001 al 2010 di 158 mila unità, pari al 4,7% del totale, che ammonta a 3.375.667 unità. La diminuzione è avvenuta soprattutto nelle amministrazioni centrali e previdenziali. È quanto si ricava da un rapporto Eurispes e Uil, presentato ieri, nel quale si nota che dal 2005 l’età media è salita di due anni a 48,2 anni, a causa del blocco del turn over e dell’innalzamento dell’età pensionabile. Nel 2001 l’età media era di 44 anni. In compenso nella macchina statale la presenza femminile è superiore a quella maschile e si attesta al 55% del totale dei dipendenti pubblici, in crescita di 2 punti percentuali rispetto al 2006.

Fonte: Italia Oggi

Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>