Questo articolo è stato letto 192 volte

Il trattamento economico e giuridico dei segretari

Approfondimento di Carlo Dell'Erba

Il trattamento economico e giuridico dei segretari

Determinazione di nuovi criteri per il calcolo della classe delle convenzioni di segreteria e, insieme, superamento del corso concorso per il concorso per la iscrizione a tale albo; diritto al rimborso delle spese di viaggio per i segretari in convenzione e non inclusione nel trattamento di fine rapporto dei segretari né la indennità di posizione, né l’assegno ad personam né l’aumento della indennità di direzione. Possono essere così sintetizzate le principali novità per i segretari previste da una modifica al Decreto Sbloccacantieri, da un parere della Corte dei conti e da una sentenza della Corte di Cassazione.

La classe delle convenzioni di segreteria

Ritorno ralla utilizzazione della popolazione di tutti i Comuni in caso di convenzione per determinare la classe della segreteria, ma anche assunzione di 171 segretari sulla base di un concorso e non più di un corso concorso e con modifica dei requisiti, destinazione di quelli di nuova assunzione esclusivamente alle regioni terremotate ed a quelle in cui ve ne sono di pochi in relazione al numero dei comuni, con ampliamento della possibilità di utilizzazione dei vicesegretari e delle reggenze fino alla assegnazione in servizio di questi segretari, cancellazione dall’albo dei segretari che non prendono servizio. Sono queste le novità introdotte in modifica del d.l. n. 32/2019, cd Sbloccacantieri. Queste disposizioni accolgono la richiesta dei segretari di avere un incentivo per la gestione dell’incarico in modo convenzionato. Inoltre, con la finalità di dare rapidamente corso alla immissione in servizio di segretari, mettono tra parentesi una delle forme di selezione che ha dato i migliori risultati in termini qualitativi, quale per l’appunto i corsi concorso per l’assunzione a questo incarico.
La prima novità è che le classi delle segreterie dei Comuni convenzionati tornino…

>> CONTINUA A LEGGERE L’ARTICOLO INTEGRALE QUI.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>