Questo articolo è stato letto 0 volte

Il taglio dei compensi accessori per i tecnici

il-taglio-dei-compensi-accessori-per-i-tecnici.gif

di C. Dell’Erba (www.ilpersonale.it 6/10/2014)

Sono numerosi i problemi applicativi posti dalle disposizioni contenute negli artt. 13 e 13-bis del d.l. n. 90/2014 in materia di tagli ai compensi per il personale degli uffici tecnici, a partire dalla decorrenza delle nuove disposizioni. Tale dubbio non è stato risolto dal provvedimento, a differenza di quanto la stessa norma fa per il taglio di compensi accessori ad altre categorie e profili. Infatti, le misure restrittive previste per i diritti di rogito dei segretari sono entrate in vigore con il decreto legge, quindi dal 25 giugno. Ricordiamo che tali misure sono il divieto di percezione negli enti in cui vi sono i dirigenti, tranne che per i segretari non dirigenti, la limitazione del tetto massimo ad 1/3 del trattamento economico complessivo e, disposizione che amplia in molti casi i compensi che possono essere percepiti effettivamente, le nuove regole di calcolo, che non tengono conto delle precedenti decurtazioni. Ed anche le misure restrittive per le cd propine degli avvocati dirigenti e dipendenti, cioè i compensi spettanti nel caso di successi nei contenziosi in cui hanno rappresentato l’ente, sono entrate in vigore dalla data di entrata in vigore del d.l. n. 90/2014.

Continua a leggere l’articolo

Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>