Questo articolo è stato letto 174 volte

Il nuovo Regolamento in materia di performance – Il Commento di G. Crepaldi

performance

di G. Crepaldi

E’ stato adottato il Regolamento che disciplina le funzioni del Dipartimento della Funzione Pubblica relative alla misurazione e alla valutazione della performance delle pubbliche amministrazioni, d.p.r. 9 maggio 2016, n. 105, in attuazione dell’art. 19, comma 10, del d. l. 24 giugno 2014, n. 90, convertito nella legge 11 agosto 2014, n. 114.

Anche questo regolamento costituisce un momento attuativo della legge Madia, 7 agosto 2015, n. 124 che, fra i tanti temi che affronta, coinvolge anche quello della performance (art. 17, comma 1, lettere h) ed r).

Il nuovo regolamento, che delegifica la materia, si applica alle autonomie territoriali ma entro Protocolli di collaborazione da stipulare previa intesa tra il Dipartimento della Funzione Pubblica, la Conferenza delle regioni e delle province autonome, l’ANCI e l’UPI. Si deve poi tenere conto di quanto è previsto dall’art. 16, commi 2 e 3, e 74 del d.lgs. 27 ottobre 2009 n. 150.
Si tratta di un sistema che nel complesso vuole valorizzare strumenti consensuali e di concertazione: attraverso il dialogo e lo scambio di esperienze in materia di misurazione e valutazione delle performance da parte delle regioni e dagli enti locali, è possibile il confronto e l’individuazione della soluzione migliore. Restano in ogni caso salvi gli effetti delle leggi regionali e dei regolamenti adottati dagli enti locali in attuazione dei principi recati dalle norme abrogate.

Continua a leggere l’articolo

Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>