Questo articolo è stato letto 469 volte

Il Commento – Utilizzo agenti Polizia Locale di altri comuni

polizia_locale

di L. Boiero (www.ilpersonale.it 7/4/2016)

Il testo originario dell’art. 5 del d.l. n. 78/2015, nella formulazione precedente a quella modificata dalla legge di conversione, prevedeva che, a seguito della legge  n. 56/2014, di riorganizzazione e smantellamento delle Province, il personale di polizia provinciale dovesse transitare nei ruoli degli Enti locali per lo svolgimento delle funzioni di polizia locale.
Nel bilanciamento tra i contrapposti interessi, di riallocazione dei perdenti posto delle Province e di contenimento della spesa di personale degli Enti locali, il legislatore dava la prevalenza al primo. Infatti, prevedeva la riallocazione dei dipendenti provinciali anche “in deroga alle vigenti disposizioni in materia di limitazione alle spese e alle assunzioni di personale”, fermo restando l’obbligo del rispetto della dotazione organica e della coerenza con la programmazione triennale, da un lato, e del rispetto del patto di stabilità interno nell’esercizio di riferimento e della sostenibilità di bilancio, dall’altro lato (art. 5, comma 2, del d.l. n. 78/2015, prima della conversione in legge).
Infine, era stato introdotto  il divieto espresso agli enti locali di procedere ad assunzioni di personale di polizia locale  con “qualsivoglia tipologia contrattuale” a pena di nullità, fino al completamento del processo di “assorbimento” (art. 5, comma 3, del d.l. n. 78/2015, prima della conversione in legge).
In sede di conversione in legge del d.l. n. 78/2015, tuttavia, è stata prevista una deroga al suddetto blocco.

Continua a leggere l’articolo

La giustificazione 
delle assenze dopo il Jobs Act La gestione del personale 
di polizia locale

di Livio Boiero
Disciplina e casi pratici- Indennità
– Reperibilità
– Festivi e riposi
– Utilizzo dei proventi del codice della strada
– Previdenza complementare
– Buoni pasto
– Divise
– Posizioni organizzative
– Figura del comandante

 

» Acquista Subito

Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>