Questo articolo è stato letto 1.055 volte

Il Commento – Mobilita’ volontaria: due innovative sentenze del Consiglio di Stato

il-commento-mobilita-volontaria-due-innovative-sentenze-del-consiglio-di-stato.jpg

di V. Giannotti (www.ilpersonale.it 9/2/2016)

Era ormai consolidata la posizione sia in dottrina che in giurisprudenza da un lato sulla competenza del giudice ordinario nel dirimere problematiche sulla mobilità volontaria e, dall’altro lato sull’obbligo della previa mobilità volontaria prima dell’indizione di un concorso pubblico. Ma a volte anche le certezze per i giudici amministrativi possono venire meno in certe condizioni e in relazione alle cause che vengono trattate. Il primo intervento sul rischio della mancata previa mobilità volontaria è contenuto nella Sentenza 28 gennaio 2016, n. 305 del Consiglio di Stato, Sezione IV, il secondo intervento sulla competenza del giudice amministrativo è contenuto nella sentenza 2 febbraio 2016, n. 394 del Consiglio di Stato, Sezione IV, qui di seguito esaminate.

Continua a leggere l’articolo

 

La giustificazione 
delle assenze dopo il Jobs Act Riforma Madia e pubblico impiego

– Dirigenza pubblica
Inquadramento › Accesso › Formazione › Mobilità
Incarichi › Responsabilità › Retribuzione
– Conciliazione tempi di vita e lavoro
Telelavoro › Co-working › Smart-working
– Riordino disciplina del lavoro
Concorsi › Competenze Aran › Visite mediche
Integrazione disabili › Lavoro flessibile
Ricambio generazionale › Sistemi di valutazione

 

» Acquista Subito

Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>