Questo articolo è stato letto 1 volte

Il Commento – Le nuove norme sul rapporto di lavoro contenute nei decreti delegati del Jobs Act

il-commento-le-nuove-norme-sul-rapporto-di-lavoro-contenute-nei-decreti-delegati-del-jobs-act.jpg

di S. Simonetti (www.ilpersonale.it 22/10/2015)

Il complesso normativo che discende dagli otto decreti delegati della legge n. 183/2014 – comunemente detta “jobs act” – è particolarmente corposo e non sempre agevole da interpretare, anche per le abrogazioni espresse o tacite di normativa pregressa che possono lasciare talune perplessità. Proviamo preliminarmente a fare una sintesi valutativa del corpo normativo dicendo che per la generalità dei lavoratori è indubbio che le nuove disposizioni operino una restrizione di diritti consolidati da tempo. Ne sono un esempio le ormai famose e contestatissime nuove normative sul licenziamento illegittimo e quelle sui controlli a distanza sul lavoratore. Di converso, nei confronti di specifiche categorie o fasce di lavoratori – con caratteristiche di maggiore fragilità o peculiarità sociale – la normativa ha introdotto alcuni benefici e miglioramenti.

Continua a leggere l’articolo

Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>