Questo articolo è stato letto 2 volte

Il Commento – Le linee guida della Sezione delle Autonomie nei recenti pareri. Criticità e problematiche applicative (parte seconda)

il-commento-le-linee-guida-della-sezione-delle-autonomie-nei-recenti-pareri-criticita-e-problematiche-applicative-parte-seconda.jpg

di V. Giannotti (www.ilpersonale.it 6/10/2015)

Dopo aver evidenziato nella prima parte dell’articolo la problematica relativa al vicolo della spesa del personale sul totale della spesa corrente, preme qui evidenziare gli altri principi di diritto emanati dalla nomofilachia contabile, avuto riguardo all’utilizzazione dei cd “resti” assunzionali e al corretto calcolo della spesa del personale cessato ai fini della costituzione del budget assunzionale.

UTILIZZO DEI RESTI ASSUNZIONALI

Con due successive deliberazioni la Sezione delle Autonomie è intervenuta per dirimere un contrasto tra Sezioni territoriali in merito alla possibilità di utilizzazione dei cd “resti” assunzionali associati alla mancata spendita del turn over negli anni 2011-2013, rispetto al vincolo del riassorbimento del personale eccedentario provinciale disposto dal comma 424 della Legge di Stabilità 2015.

Continua a leggere l’articolo

Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>