Questo articolo è stato letto 652 volte

Il Commento – Le conseguenze di un provvedimento disciplinare illegittimo

processo_tributario

di V. Giannotti (www.ilpersonale.it 5/4/2016)

Il dirigente che nell’erogazione del provvedimento disciplinare si trovi successivamente soccombente nel giudizio innanzi al giudice ordinario, può essere chiamato a rispondere di un eventuale danno erariale consistente nel pagamento subito dall’ente per le spese legali eventualmente addebitate. Pur non esistendo un automatismo tra illegittimità di un atto e responsabilità amministrativa dell’autore dello stesso, i giudici contabili sono chiamati a verificare se la condotta contestata costituisca violazione di uno specifico dovere d’ufficio e si ponga quale comportamento antigiuridico causativo danno erariale sorretto dall’elemento soggettivo del dolo o della colpa grave. Interessanti sono allora le conclusioni a cui è pervenuta la Corte dei conti, Sezione giurisdizionale per la Toscana, nella recente sentenza del 29 marzo 2016, n. 89 qui di seguito commentata.

Continua a leggere l’articolo

 

Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>