Questo articolo è stato letto 468 volte

Il Commento – L’autorizzazione per gli incarichi gratuiti

il-commento-incarico-dirigenziale-conferito-ex-comma-1-art-110.jpg

di L. Boiero (www.ilpersonale.it 14/4/2016)

Il caso scrutinato dal Tribunale Amministrativo Regionale per l’ Umbria –  sentenza n. 217/2016 – offre lo spunto per effettuare un approfondimento circa la necessità dell’autorizzazione per gli incarichi gratuiti – o con la previsione del solo rimborso delle spese vive affrontate per portarlo a termine – e soprattutto degli effetti sul lavoro compiuto qualora non fosse stata rilasciata l’autorizzazione.
Prima di approfondire il caso, vale la pena spendere alcune righe, richiamando la normativa di riferimento.

I commi 6 – 8  e 12 dell’ articolo 53  del d.lgs n. 165/2001 recitano:
6.  I commi da 7 a 13 del presente articolo si applicano ai dipendenti delle amministrazioni pubbliche di cui all’articolo 1, comma 2, compresi quelli di cui all’articolo 3, con esclusione dei dipendenti con rapporto di lavoro a tempo parziale con prestazione lavorativa non superiore al cinquanta per cento di quella a tempo pieno, dei docenti universitari a tempo definito e delle altre categorie di dipendenti pubblici ai quali è consentito da disposizioni speciali lo svolgimento di attività libero-professionali. Sono nulli tutti gli atti e provvedimenti comunque denominati, regolamentari e amministrativi, adottati dalle amministrazioni di appartenenza in contrasto con il presente comma. Gli incarichi retribuiti, di cui ai commi seguenti, sono tutti gli incarichi, anche occasionali, non compresi nei compiti e doveri di ufficio, per i quali è previsto, sotto qualsiasi forma, un compenso. Sono esclusi i compensi derivanti: (omissis..)
d)  da incarichi per i quali è corrisposto solo il rimborso delle spese documentate;

Cotninua a leggere l’articolo

Segnaliamo il corso

Gli incarichi a personale esterno:
dal conferimento alla liquidazione dei compensi
Aggiornato con i Decreti “Madia”
Bologna, 10 maggio 2016
Milano, 17 maggio 2016

Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>