Questo articolo è stato letto 22 volte

Il Commento – La riforma della dirigenza per gli enti locali (Parte 2)

il-commento-la-riforma-della-dirigenza-per-gli-enti-locali-parte-2.jpg

di V. Giannotti (www.ilpersonale.it 26/1/2016)

Mentre nella prima parte dell’articolo ci si è soffermati sulla dirigenza apicale degli enti locali, in questo articolo si affronteranno le indicazioni contenute per la parte restante della dirigenza del ruolo unico.

IL DIRIGENTE UNICO

Pur rientrando a pieno titolo i dirigenti di ruolo in quello unico che sarà istituito, agli attuali dirigenti per un primo periodo di tre anni non potranno essere conferiti incarichi apicali, riservati ai soli segretari ivi transitati a seguito della soppressione del loro Albo.
La confluenza nel ruolo unico. La legge delega prevede che tutti i dirigenti saranno iscritti in tale ruolo unico, con proseguimento fino a scadenza degli incarichi già conferiti e senza variazione in aumento del trattamento economico individuale. L’amministrazione avrà cura di definire i requisiti e i criteri per il conferimento degli incarichi entro sei mesi dalla data di entrata in vigore del decreto legislativo, il quale, tra l’altro, dovrà indicare la disciplina del conferimento degli incarichi prevedendo obbligatoriamente un numero minimo di anni di servizio, in modo da salvaguardare l’esperienza acquisita.

Continua a leggere l’articolo

 

Vedi anche:

V. Giannotti (www.ilpersonale.it 19/1/2016)
La riforma della dirigenza per gli enti locali (Parte 1)

V. Giannotti (www.ilpersonale.it 12/1/2016)
Blocco delle assunzioni dirigenziali, a tempo determinato e indeterminato, negli enti locali sui posti certificati come vacanti

 

Come si redige il Documento unico di programmazione (DUP) Versione ordinaria e semplificata

La legge di stabilità 2016

di Elisabetta Civetta

L’analisi delle disposizioni in materia fiscale, di bilancio, contabilità, patto di stabilità, gestione, tributi locali e personale, in questo manuale che si apre con la mappa di tutte le novità contenute nella legge di stabilità 2016, favorendo l’immediato inquadramento delle modifiche intervenute e, grazie al rinvio alle pagine di commento, l’agevole consultazione del dettaglio operativo.

Strutturato in sezioni omogenee in materia di: 1. bilancio, contabilità, patto di stabilità e gestione, 2. aspetti fiscali, 3. personale, 4. tributi locali, 5. disposizioni varie, il testo si avvale della competenza e dell’esperienza di Elisabetta Civetta.

» Acquista Subito

Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>