Questo articolo è stato letto 146 volte

I presupposti per l’erogazione della retribuzione di risultato

i-presupposti-per-lerogazione-della-retribuzione-di-risultato.gif

di V. Giannotti (www.ilpersonale.it 4/6/2015)

La Corte di Cassazione, con successive e recenti sentenze, precisa come sia fondamentale per il dirigente e/o il titolare di posizione organizzativa, che aspirino all’erogazione della retribuzione di risultato che l’amministrazione abbia provveduto a definire ex ante gli obiettivi da raggiungere e che tali obiettivi ex post possano essere considerati raggiunti mediante puntuale ricognizione e certificazione. In mancanza della predeterminazione di obiettivi, ovvero in caso di mancata valutazione del raggiungimento degli stessi, non esiste un diritto per il dirigente e/o posizione organizzativa di aspirare ad una retribuzione di risultato per il solo fatto di occupare una posizione di titolare di un ufficio e/o servizio. Su tali argomenti gli Ermellini si erano espressi da tempo (Cass. 12 ottobre 2011 n. 20976; Cass. 7 maggio 2013 n. 10559), in merito ai titolari di posizioni organizzative degli enti locali.

Continua a leggere l’articolo

Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>