Questo articolo è stato letto 7 volte

I dubbi e le soluzioni sulla costituzione del fondo 2015. Esempio esplicativo

i-dubbi-e-le-soluzioni-sulla-costituzione-del-fondo-2015-esempio-esplicativo.jpg

di V. Giannotti (www.ilpersonale.it 17/3/2015)

Si è già avuto modo di evidenziare in un precedente articolo (La corretta costituzione del Fondo 2015 secondo i giudici contabili) in che modo, il responsabile dell’ufficio del personale, avrebbe dovuto correttamente costruire il fondo delle risorse decentrate per l’anno 2015, anche sulla base dell’articolato intervento della giustizia contabile, ed in particolare a fronte della deliberazione n. 53 depositata in data 22 gennaio 2015 della Corte dei conti pugliese. In particolare, la dottrina formatasi, all’indomani del parere emesso dal Collegio contabile, aveva analizzato la seguente frase oggetto di successiva interpretazione “A partire dal 1 gennaio 2015, invece, la decurtazione annuale deve essere di importo pari alle riduzioni operate per effetto del precedente periodo”. Parte della dottrina ha quindi ritenuto tale frase come il cumulo delle riduzioni operate nel periodo che va dal 2011 al 2014, ossia quale sommatoria delle riduzioni operate anno per anno, ma come vedremo, tale allarme è privo di consistenza, in quanto è quello che effettivamente accade.

Continua a leggere l’articolo

Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>