Questo articolo è stato letto 419 volte

Gli incarichi di collaborazione dopo il D.lgs. n. 75/2017

Approfondimento di C. Dell'Erba

LSU: stabilizzazione in Basilicata, Calabria, Campania e Puglia

Dopo le disposizioni dettate dal D.Lgs. n. 75/2017 il conferimento di incarichi di collaborazione coordinata e continuativa è da considerare vietato nelle PA, se non formalmente quanto meno sostanzialmente.
Il legislatore ha realizzato con tale disposizione la equiparazione tra le regole in vigore nel settore privato e quelle in vigore nel settore pubblico. Non vi sono previsioni legislative che estendono tutte le disposizioni del D.Lgs. n. 81/2015 anche al settore pubblico, ma la disciplina è pressochè identica. Si deve evidenziare in modo particolare che i nuovi vincoli per le PA producono i propri effetti sugli ambiti e sull’elemento di essenziale importanza della differenziazione rispetto ai contratti di lavoro subordinato.
Queste nuove disposizioni si applicano anche agli incarichi di collaborazione conferiti da PA a dipendenti pubblici: per cui non vi sono divieti di dare corso al loro conferimento, ma occorre rispettare i vincoli di carattere generale dettati dal legislatore, a partire a quelli immutati di preventiva autorizzazione di cui all’articolo 53 del D.Lgs. n. 165/2001.
Si deve confermare che le disposizioni sono contenute essenzialmente nell’articolo 7 del D.Lgs. n. 165/2001, per come modificato dal D.Lgs. n. 75/2017, e che esse si applicano a tutte le PA. Le disposizioni di cui al comma 6 dell’articolo 110 del D.Lgs. n. 267/2000, non modificate, costituiscono una specificazione nell’ambito di applicazione della normativa generale contenuta nel testo unico delle leggi sul pubblico impiego  e non sono idonee da sole alla disciplina dell’istituto.

Continua a leggere l’articolo

 

NOVITA’ EDITORIALE:
La riforma del pubblico impiego e della valutazione

La riforma del pubblico impiego e della valutazione

Arturo Bianco, Alessandro Boscati, Renato Ruffini , 2017, Maggioli Editore
Costituzione del fondo per la contrattazione decentrata del personale e dei dirigenti, anche alla luce dei tetti e dei tagli dettati dalla normativa; ripartizione delle risorse per la incentivazione del personale, applicazione della produttività e delle altre forme di incentivazione del...

40,00 € Acquista

su www.maggiolieditore.it

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>