Questo articolo è stato letto 0 volte

Fra gli statali mobilità allo 0,1%

Statali, mobilità ai minimi. Nella pubblica amministrazione è molto difficile trasferire il lavoratore in caso di eccedenze di personale nell’ufficio nel quale è impiegato. Secondo l’ultimo rapporto dell’Aran sulle retribuzioni, infatti, la mobilità tra settori del pubblico impiego è stata solo dello 0,1% del personale mentre quella «intracomparto» (tra diversi uffici dello stesso settore) è stata appena dell’1%. «Colpisce» scrive l’Aran «la sostanziale impermeabilità dei dipendenti fra i vari comparti». «È difficile non vedere – si legge nel rapporto dell’agenzia per la contrattazione nel pubblico impiego – il completamento professionale che si potrebbe ottenere se a una esperienza lavorativa in una amministrazione locale seguisse, ad esempio, quella in una amministrazione centrale e viceversa. Purtroppo l’evidenza statistica nega decisamente che questa sia una pratica di qualche diffusione nel pubblico impiego nel nostro Paese».

Fonte: Corriere della sera

Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>