Questo articolo è stato letto 32 volte

Effetti economici e giuridici della sospensione dal servizio nel caso di decesso del dipendente

effetti-economici-e-giuridici-della-sospensione-dal-servizio-nel-caso-di-decesso-del-dipendente.gif

di R. Squeglia (www.ilpersonale.it 7/10/2011)

La pronuncia della quinta sezione del Consiglio di Stato n. 4088 dello scorso 8 luglio concerne una delle ipotesi in cui il procedimento disciplinare deve essere definito non già per perseguire la sua finalità tipica (irrogazione di sanzione), bensì per regolare gli effetti giuridici sorti in connessione con la vicenda disciplinare.
Ci si riferisce in generale a tutte quelle ipotesi quali la mobilità, il collocamento in quiescenza ovvero, come nella fattispecie qui all’esame dei giudici di palazzo Spada, in cui il dipendente sia deceduto prima del completamento dell’iter punitivo e l’amministrazione non abbia  assunto alcuna determinazione circa gli effetti economici della sospensione cautelare dal servizio, la cosiddetta restitutio in integrum.

Continua a leggere l’articolo

Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>